Una spada per Venom: All-Black, il primo Simbionte

Con l’uscita nelle sale cinematografiche del tanto chiacchierato film su Venom, l’interesse nerd che mi contraddistingue mi ha spinto a fare ricerche in rete sulla figura dell’antieroe in nero che conosco dall’infanzia. Non avendo seguito i fumetti Marvel di Venom o di Spider-Man, non sapevo molto sulla storia recente di questi personaggi: le scoperte sono state illuminanti. Perché ho deciso di scrivere un articolo in proposito su un blog che parla di spade? Lo scoprirete presto!

ATTENZIONE: Seguono alcuni SPOILER e dettagli piuttosto cruenti.

venom marvel spider man

Se i più hanno incontrato il personaggio di Venom leggendo i fumetti di Spider-Man – oppure seguendo la celeberrima serie animata di qualche anno fa – molti altri stanno imparando a conoscerlo solo di recente, con l’uscita del nuovo, attesissimo film di casa Marvel: Venom. Nato come vera e propria nemesi di Spider Man, questo personaggio è ormai passato attraverso così tanti mutamenti di personalità da diventare un antieroe a tutti gli effetti. Proprio come è accaduto ad altri supereroi nel corso degli anni, il “costume” esteriore rimane pressappoco lo stesso, mentre il personaggio al suo interno cambia spesso identità. Così come (SPOILER) l’alter-ego di Capitan America passa da Steve Rogers a Bucky Barnes, o i panni dell’antieroe Spawn di McFarlane – citazione non casuale – sono vestiti prima dal mercenario Al Simmons e in seguito da Jim Downing, anche il simbionte di Venom, che inizialmente aveva infettato Peter Parker, nel corso della sua storia trova altri ospiti, per poi affezionarsi e ritornare al giornalista Eddie Brock.

venom marvel spider man cartone animato fumetto

Venom, in effetti, non è un semplice costume, ma nemmeno un singolo personaggio: l’organismo alieno incontrato da Spider-Man, che per qualche tempo gli ha conferito poteri eccezionali, è in realtà un parassita privo di forma che si nutre dell’energia del proprio ospite, consumandolo lentamente. L’origine del simbionte è un pianeta chiamato Klyntar, dove milioni di questi esseri si riuniscono in una singola mente-alveare (simile a quella delle api), e viaggiano per il cosmo infettando altri mondi. Lo stato di simbiosi permette uno scambio mentale con l’ospite e dona a quest’ultimo una serie di capacità, come forza, agilità, resistenza e rigenerazione; il simbionte può poi assumere qualsiasi forma ed estendere a volontà i suoi arti allungabili. In cambio, però, l’energia vitale dell’ospite è consumata progressivamente fino ad ucciderlo. Il simbionte noto come Venom, a differenza degli altri, decise di tenere per sé soltanto l’energia sufficiente a sopravvivere, instaurando un dialogo con il suo ospite invece di sottometterlo. Questo comportamento anomalo non fu visto di buon occhio dal resto dei simbionti sul pianeta natale di Venom, che finirono per esiliarlo.

Ma perché ci occupiamo di Venom quando dovremmo parlare di spade? In realtà, come si scopre negli ultimissimi numeri del comic americano, la razza dei mutanti ha tutto a che fare con le spade, anzi, con una spada in particolare!

knull dio dei simbionti venom

Andiamo con ordine. Nel quarto volume del fumetto Venom del 2018, dopo vicissitudini letteralmente epiche (lo scontro con un antico drago leggendario e l’incontro con un reduce del Vietnam infettato da un simbionte), a Eddie Brock e al suo compare si palesa, fuoriuscendo dall’interno del drago, un uomo pallido ed emaciato, che emana un fortissimo potere mentale e fisico, simile a quello dei parassiti alieni. Questi rivela ai due di essere nientemeno che un dio, di nome Knull: il dio dei simbionti. All’inizio dei tempi, quando le altre divinità celestiali crearono la luce, Knull che governava l’oscurità fu costretto a scegliere tra farsi da parte e combattere. Naturalmente la sua reazione fu violenta, ed egli riuscì a creare, utilizzando la propria ombra, una spada vivente di pura oscurità: il suo nome è “All-Black”, la Necrospada, in seguito conosciuta come “Godslayer”. Il primo passo di Knull fu infatti quello di eliminare a tradimento una delle altre divinità, dopodiché egli utilizzò la sua testa, ancora piena di potere, per temprare la spada e renderla invincibile: il calore e le vibrazioni della forgia astrale nella quale è nata segneranno per sempre gli unici punti deboli della razza dei simbionti e possiamo dire che questa spada rappresenta, a tutti gli effetti, il simbionte originale. Essa ha infatti una volontà propria, che soltanto il suo creatore Knull riesce a tenere a bada, almeno inizialmente.

Il capostipite della razza di Venom era dunque una spada, e che spada! Capace di pensieri propri, essa corrompe chiunque la brandisca, donandogli immortalità e la capacità di uccidere gli esseri divini, oltre ai poteri tipici dei simbionti. Scopriamo tutto questo quando un alieno di nome Gorr riesce a rubare la spada ad un Knull momentaneamente sconfitto nella sua guerra contro le altre divinità. Gorr, divenuto una sorta di dio malvagio grazie ai poteri della All-Black, prosegue la scia di sangue uccidendo altri esseri divini: la spada, infatti, sfrutta la sete di vendetta dell’alieno per scatenare il suo furore contro tutte le divinità del cosmo, perseguendo una sorta di apocalisse deicida. Soltanto le forze combinate di tre versioni del dio Thor, provenienti da diversi flussi temporali, riusciranno a sventare il suo folle piano e ad uccidere Gorr: per farlo, il Thor del presente dovrà assorbire la spada nel proprio corpo e poi rigettarla, mentre il Thor del futuro crea un buco nero nel quale la spada viene risucchiata, scomparendo – almeno per il momento – dalla faccia del cosmo.

thor gorr spada all black venom

Nel frattempo, Knull si era ripreso e aveva mandato altre emanazioni della propria oscurità – i simbionti – a conquistare e sottomettere ospiti in tutti i sistemi stellari che poteva raggiungere. Sotto forma di enormi draghi neri, collegati direttamente alla mente del dio, essi vagavano nel cosmo, ma ancora una volta è Thor a mettere i bastoni tra le ruote all’oscurità. Quando uno dei draghi giunge sul pianeta Terra, venendo chiamato Grendel dalle popolazioni antiche che si trovano ad affrontarlo, il dio del tuono interviene prontamente e lo sconfigge. Questo segna una rottura del legame telepatico tra Knull e il resto dei simbionti, che da tale momento iniziano ad avere un pensiero indipendente: contagiati dai sentimenti di onore e giustizia che poco a poco trovano nei loro ospiti in giro per il cosmo, finiscono per diventare i simbionti che tutti conosciamo, dei quali Venom rappresenta, probabilmente, un passo ulteriore nella scala evolutiva.

eddie brock venom simbionte

Una storia a dir poco mitica, come avete visto, piena di colpi di scena e alla cui origine sta proprio una spada: All-Black, la Necrospada flagello degli dei, composta di viva oscurità all’alba dei tempi e forgiata nel cranio di un essere celestiale. Non sappiamo quali novità potrà riservare il futuro a Venom e all’intera stirpe dei simbionti, ma è certo che ciò che inizia con una spada non può che finire… in maniera epica!

6 pensieri riguardo “Una spada per Venom: All-Black, il primo Simbionte

  1. Adoro Venom, ma quello che ho letto sul film mi ha fatto passare la voglia di vederlo. Non conoscevo questa storia con la spada, forse perché ho ripreso a leggere il titolo solo dal numero “1” di quest’anno…fino a quando diventato quindicennale (ah passione quanto mi costi, ma tutto ha un limite). Bell’articolo, Spada!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie! Il film non è molto in linea con il vero Venom, ma si guarda 😉

      "Mi piace"

      1. L’ho recensito nel mio ultimo post, volutamente ironico e autoironico… spero che ti strappi qualche sorriso! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Concordo con la tua conclusione!

        "Mi piace"

      3. E allora ti strameriti il follow! 🙂 Grazie per la risposta! 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close