Le 4 spade più famose dei Manga giapponesi nella vita reale

Spade gigantesche dai magici poteri, emananti un’aura nefasta, possedute dallo spirito demoniaco di un malvagio Oni che trasforma il portatore dell’arma in un mostro furioso… Non è la trama di un nuovo Manga giapponese, ma soltanto una rassegna delle caratteristiche più classiche che le spade assumono nei vari Manga e Anime! Similmente a quanto accade nel classico fantasy dei videogiochi, anche i creativi del sol levante tendono ad esagerare un po’ con le dimensioni e gli effetti delle spade nelle loro storie. Vediamo così fendenti in grado di tagliare in due una nave a distanza, raffiche di colpi capaci di ridurre un elicottero in tanti pezzettini, onde energetiche, e chi più ne ha più ne metta.

In questo articolo vogliamo indagare su alcune delle spade più famose di tutti i tempi, per quanto riguarda la letteratura fumettistica giapponese, in particolare cercando di rispondere a una domanda: esistono armi simili nel mondo reale? E se la risposta è sì, di che spade si tratta?

goemon ishikawa lupin katana shirasaya zantetsu ken

Partiamo dalla scelta più facile, anche se non la più scontata: Goemon Ishikawa, il ladro/samurai del famoso anime Lupin, brandisce una Katana dalle proprietà incredibili, che la rendono praticamente indistruttibile e capace di tagliare qualunque materiale. Viene chiamata Zantetsu-ken e Goemon la usa per cavare d’impaccio il gruppo in molte situazioni, tagliando di netto pistole, automobili, edifici… insomma, qualsiasi cosa. La spada è composta da una lega misteriosa, ottenuta dall’unione di tre spade leggendarie; i suoi poteri sfociano però nel misticismo orientale: per mantenerli, la spada deve riunirsi ogni 300 anni con la lama gemella, forgiata insieme ad essa.

katana shirasaya
In alto una Katana classica; in basso, una Shirasaya.

Nella realtà non esiste una lega simile, ovviamente, ma anche se esistesse, la semplice indistruttibilità della lama non basterebbe a spiegare alcune tecniche mirabolanti usate nell’anime, che sfidano le leggi stesse della fisica! Possiamo tuttavia ricondurre la spada ad un tipo ben definito: non si tratta infatti di una semplice Katana, bensì di una Shirasaya. Questo genere di spada consiste solo nella lama di una Katana, occultata all’interno di un bastone, in modo da far risultare la parte del “fodero” omogenea all’impugnatura. Inizialmente, questo tipo di montatura fu creato per conservare le lame e trasportarle quando non venivano usate (il legno, infatti, limita molto il passaggio di aria e umidità che ossidano il ferro). Quando, però, la legge giapponese non consentì più ai Samurai di portare liberamente le loro spade, questi iniziarono a utilizzare lo Shirasaya come una Katana a tutti gli effetti, in modo da poterla camuffare da innocuo bastone da passeggio. L’arma perfetta, quindi, per un personaggio ambivalente come Goemon!

La seconda spada che vogliamo analizzare è conosciutissima da chi frequenta eventi di cosplayer e più in generale da chi legge il manga One Piece: stiamo ovviamente parlando di Yoru, la temibile “spada nera” di Drakul Mihawk, lo spadaccino dagli occhi di falco!

drakul mihawk spada nera yoru onepiece
Drakul Mihawk brandisce Yoru. Credits: armiesportgolia.com

Questo personaggio compare inizialmente come nemesi del pirata Zoro, della ciurma di Cappello di Paglia; viene detto essere il più grande spadaccino del mondo, e lo dimostra subito sconfiggendo Zoro con un semplice, minuscolo coltello! La spada Yoru non tarda però a farsi notare, quando Mihawk la usa per tagliare in due una intera nave con un singolo colpo.

Al di là del potere incredibile attribuito alla spada, possiamo sicuramente riconoscere nelle sue fattezze il profilo di un gigantesco Kriegsmesser, sebbene decisamente fuori misura e più sfarzoso della norma per queste armi, di solito più povere, che nascono come grossi coltelli da caccia per difendersi da animali feroci nella fitta foresta nera. In seguito sono poi spesso usati dai mercenari tedeschi sui campi di battaglia del Cinquecento, come armi piuttosto brutali.

albion swords kriegsmesser
Il Kriegsmesser riprodotto da Albion Swords.

La prossima spada ha un nome molto conosciuto da chi ama gli anime di Rumiko Takahashi: la Tessaiga, appartenente al demone-cane Inuyasha dell’omonimo manga! Questa spada magica sembra ricalcata da varie leggende shintoiste e il suo potere primario, cioè lanciare “ondate di vento tagliente”, richiama da vicino quello di un’altra spada mitologica giapponese: la Kusanagi no Tsurugi del dio Susanoo, a sua volta usata nel manga Naruto da Sasuke Uciha, della quale parleremo in altri articoli.

inuyasha sesshomaru tessaiga
Inuyasha affronta il fratello Sesshomaru. Credits: MyAnimeList.net

Tessaiga, invece, è stata creata da una zanna del padre di Inuyasha, un potentissimo

nodachi odachi katana spada samuraidemone. Quando non viene brandita ha l’aspetto di una vecchia Katana arrugginita, ma non appena è impugnata dal suo legittimo proprietario, si trasforma in una spada gigantesca, dall’elsa ricoperta di pelliccia. I suoi poteri crescono continuamente nel corso della storia, soprattutto quando si unisce alla “spada dalle scaglie di drago” che le permette di assorbire, a sua volta, le abilità di altri avversari. Così Tessaiga ottiene la facoltà di lanciare palle di fuoco, polvere di diamanti e altri incredibili effetti speciali.

Tolti i mirabolanti poteri magici, esiste nella realtà una spada simile a quella di Inuyasha nella sua forma demoniaca? La risposta è certamente , e non dobbiamo neanche allontanarci dal Giappone per trovarla: si tratta della Nodachi, una vera e propria Katana gigantesca che alcuni samurai usavano sul campo di battaglia per fare a fette cavallo e cavaliere nemici.

Parlando di armi brutali, a molti lettori sarà certo venuta in mente la regina delle spade enormi dei fumetti giapponesi: la Dragonslayer di Gatsu, dal manga Berserk! Una spada così immensa che gli stessi personaggi interni la definiscono “troppo grande per essere una spada”; in effetti, quest’arma fu forgiata originariamente con lo scopo di uccidere draghi, ma venne lasciata in un angolo per secoli, dal momento che nessun umano era abbastanza forte da impugnarla. Solo Gatsu, grazie al suo allenamento speciale, è capace di usarla addirittura con una sola mano ed a cavallo!

gatsu gutts berserk dragonslayer

Certo, resta il fatto che un’arma del genere, nella realtà, sarebbe totalmente svantaggiosa e inutile: il peso di una spada, infatti, conta molto poco per definire la forza con la quale essa colpisce. I fattori più importanti, in tal senso, sono la velocità del colpo e la tecnica con cui viene sferrato (una leva vantaggiosa permette di ottenere una forza maggiore a parità di movimento).

Zweihander Lanzichenecco

Restando però sulla Dragonslayer, si tratta di una grande spada a due mani e a doppio filo, dalla lama molto spessa e del tutto priva di guardia. Non esiste, nella realtà, nulla di veramente simile a questo “grosso pezzo di ferro”, ma la spada che possiamo meglio accostarvi è senz’altro la Zweihander. Proprio come Gatsu, gli uomini che più spesso la brandivano erano mercenari (i più famosi, i Lanzichenecchi), e similmente alla Dragonslayer, questa spada era usata in guerra per falcidiare nemici in armatura e aste in legno delle picche grazie alla mera forza bruta. Tuttavia, al contrario di quello che spesso si sente dire su queste spade, la loro lama non era molto più spessa di altre e il loro peso si aggirava, normalmente, attorno ai 3 – 4 kg (esistono esemplari molto più grandi che arrivano anche a 7 kg, ma si ritiene che questi venissero usati solo durante le parate). Insomma, niente a che vedere con le armi sproporzionate dei manga giapponesi!

5 pensieri riguardo “Le 4 spade più famose dei Manga giapponesi nella vita reale

  1. Ciao! Avevo letto che la katana di Goemon Ishikawa era forgiata da un meteore: quindi sarebbe un metallo alieno.
    Cosa ne pensi delle spada dei giochi Final Fantasy (parodiate in spade-chiavi in Kingdom Hearts)?

    "Mi piace"

    1. Ciao inchiostronoir!
      Sulla spada di Goemon ricordo qualcosa del genere anch’io, ma non ho trovato riscontro; in definitiva credo sia un insieme di misticismo giapponese e di un metallo misterioso. Per quanto riguarda le spade in FF, in effetti c’è davvero molto materiale e io non sono un grande esperto, avendo giocato solo a pochi di questi… comunque penso che metterò in programma un articolo più dettagliato, perché le spade sono davvero tante in quella serie!

      Piace a 1 persona

      1. Non ci ho giocato molto neanch’io, ma le loro spade mi hanno sempre sorpreso! Grazie per il following, non esitare a leggere tutti gli articoli che vuoi!

        Piace a 1 persona

  2. Ciao, per la Dragonslayer di Gatsu avrei citato anche il “famoso” Pier Gerlfos Donia e il suo incredibile spadone a due mani. Riporto di seguito un articolo interessante:
    https://zweilawyer.com/2010/06/28/pier-gerlofs-donia-il-vero-gatsu/

    PS: ho letto diversi tuoi articoli, soprattutto quelli sull’armeria. Davvero un ottimo lavoro!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close